DESCRIZIONE DI NUCLEI LEGGERI COME SISTEMI A DUE E TRE CORPI

You are viewing the theme
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Il concetto di sistema nucleare composto da pochi corpi’ non è limitato a descrivere nuclei composti da pochi nucleoni, ma si adatta a descrivere anche nuclei più complessi visti come aggregazione di nuclei più piccoli, che per le loro caratteristiche possono essere considerati, almeno approssimativamente, un corpo unico. Nel caso di nuclei leggeri, è possibile considerare in questo modo il nucleo di {^4}He, particella alpha, che presenta un unico stato legatomolto profondo. Così, ad esempio, il nucleo di {^6}Li può essere visto come un sistema a tre corpi, alpha+n+p.In questo lavoro ho studiato la diffusione nucleone nucleone, N-N, alpha-N, e alpha-alpha, e gli stati legati del deutone e alpha+alpha ({^8}Be), considerati come sistemi composti di due corpi. A tale scopo ho utilizzato diversi potenziali, presenti in letteratura, che descrivono ragionevolmente i parametri di diffusione a bassa energia. Successivamente, ho studiato il sistema di tre nucleoni, {^3}H, e quelli compositi {^6}He e {^12}C, considerati rispettivamente come alpha+n+n e alpha+alpha+alpha. Nelle descrizioni sono stati utilizzati i potenziali studiati in precedenza per i sistemi a due corpi. Particolare attenzione è stata posta nel caso dei sistemi alpha+N+N per eliminare i cosiddetti stati spuri, in quanto tutti i potenziali alpha-N utilizzati hanno presentato uno stato legato di cinque nucleoni con momento angolare l=0 proibito dal principio di Pauli.