LA COGENERAZIONE E GLI IMPIANTI COGENERATIVI

You are viewing the theme
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Una rilevante quota di industrie (es. industria cartaria, chimica, alimentare, petrolifera, siderurgica …) ha necessità di energia termica e/o vapore a temperature medio-basse (ovvero inferiori a 250°C) per i suoi processi. Il calore a bassa temperatura è inoltre necessario per il riscaldamento di edifici, e, accoppiato ad una macchina ad assorbimento può essere utilizzato anche per il raffrescamento estivo degli stessi. Sembra quindi praticabile utilizzare per le applicazioni che necessitano di calore a temperatura medio-bassa il calore refluo proveniente dagli impianti di conversione dell’energia. Questa procedura prende il nome di cogenerazione. La cogenerazione, se applicata correttamente, consente di realizzare notevoli risparmi energetici: pertanto la sua applicazione è incoraggiata ed incentivata economicamente da normative italiane ed europee.