SVILUPPO E VALIDAZIONE DI TECNICHE DI TRACKING DI UN TERMINALE MOBILE IN AMBIENTE MICROCELLULARE URBANO

You are viewing the theme
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Riassunto. In questo lavoro viene discusso l’inseguimento di un utente mobile in scenari microcellulari. In primo luogo, sono introdotte alcune tecniche di radio localizzazione e le loro applicazioni. In secondo luogo, è presentato un algoritmo di radio localizzazione a singola stazione radio base. Tale algoritmo richiede la stima dei parametri di canale effettuata dalla stazione radio base e alcune minime informazioni sullo scenario circostante. In seguito vengono introdotte due tecniche di inseguimento: il filtro di Kalman e un metodo basato sulla regressione lineare. In particolare, il secondo algoritmo è migliorato attraverso la stima della velocità massima del terminale mobile sulla base delle precedenti stime della velocità del mobile. Sono presentati risultati numerici che mettono in evidenza l’accuratezza del metodo. Sono presi in considerazione gli effetti della risoluzione finita nella stima dei parametri di canale. Vengono considerati scenari differenti e viene affrontata l’abilità di stima sia della posizione che della velocità di un terminale mobile. ________________________________________________ Abstract. Mobile tracking in microcellular environments is discussed in this work. First, radio location techniques and applications are introduced. Second, a single base station radiolocation algorithm is presented. This algorithm requires the channel parameter estimation performed at the base station and some minimal information about the scenario. Two tracking techniques are then introduced: Kalman filtering and a linear regression based method. In particular, the second algorithm is improved by estimating the maximum mobile speed on the basis of the previous mobile speed estimations. Numerical results relevant to the accuracy of the method are presented. The effects of finite resolution in channel parameter estimation are taken into account. Different scenarios are considered and the ability to estimate both position and velocity of the mobile terminal is discussed.