CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DI DISPACCIAMENTO E DI CESSIONE DELL ENERGIA ALLA RETE NELL ATTUALE MERCATO LIBERALIZZATO

You are viewing the theme
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Con la liberalizzazione del mercato elettrico italiano si è creato un sistema concorrenziale in cui tutti i produttori possono cedere la propria energia e i clienti idonei possono acquistare energia a prezzi competitivi.Questo studio è rivolto all’analisi sia delle modalità e delle condizioni economiche per il ritiro dell’energia elettrica da parte del Gestore di Rete competente, sia delle nuove disposizioni per il dispacciamento dell’energia elettrica e la valutazione dei corrispettivi a carico degli utenti del dispacciamento, con particolare attenzione ai corrispettivi di sbilanciamento.Altro aspetto legato alla liberalizzazione,è la nascita della figura del grossista, per il quale, una stima precisa del consumo di energia elettrica è fondamentale per la minimizzazione degli oneri di sbilanciamento derivanti delle differenze tra programmi di prelievo e prelievi effettivi del proprio portafoglio clienti.Una problematica analoga si presenta anche per i produttori, rivolta alla minimizzazione degli oneri di sbilanciamento derivanti dagli squilibri, tra programmi di immissione e immissioni effettive, dovuti a problematiche legate all’impianto di produzione.Per il calcolo degli oneri di sbilanciamento a carico sia dei grossisti che dei produttori, saranno esaminati due casi studio; per ognuno di essi sarà realizzato un modello probabilistico che, sfruttando la tecnica Montecarlo di tipo casuale, sarà in grado di simulare gli eventi che portano allo squilibrio tra programmi di immissione/prelievo e immissioni/prelievi effettivi.